giovedì 13 giugno 2019

2 Ilford HP5+ (120) Kodak Tmax developer (1+9)

Sviluppate 2 pellicole Ilford HP5+ da 120 in tank diverse preparando 2 volte il rivelatore, le pellicole sono state scattate con la Mamiya 645 super alle cascatelle di Monte Gelato. L'esposizione e' stata presa per 400asa con l'esposimetro della Mamiya con modalita' misurazione pesata al centro. Tutti gli scatti sono stati fatti in bracketing 0 e +1

450ml di acqua del rubinetto e 50ml di Kodak Tmax developer, diluizione 1+9

15 minuti a 24 gradi (bagnomaria a 23 gradi, tempo di devchart per 500asa).
60 secondi di agitazioni iniziali e poi 5 agitazioni ogni minuto.

Stop di 60 secondi con 500ml acido acetico di Ars Imago in agitazione continua.

Ars Imago Fixer 500+100 per 6,5 minuti agitando ogni 30 secondi.

Lavaggio metodo Ilford 5+10+20 con acqua del rubinetto filtrata e lasciando la pellicola a bagno maria prima e dopo dei cicli di agitazioni.
Lavaggio finale di 3 minuti in demineralizzata (no imbimbente)
Asciugatura con pezzetta

mercoledì 12 giugno 2019

1 Ilford FP4+ (120) Kodak Tmax developer (1+9)

Sviluppata pellicola Ilford FP4+, la pellicola e' stata scattata con la Mamiya 645 super alle cascatelle di Monte Gelato. L'esposizione e' stata presa per 160asa con l'esposimetro della Mamiya con modalita' misurazione pesata al centro. Tutti gli scatti sono stati fatti in bracketing 0 e +1

450ml di acqua del rubinetto e 50ml di Tmax Developer, diluizione 1+9

11 minuti a 24 gradi (bagnomaria a 23 gradi, tempo indicato su devchart).

60 secondi di agitazioni iniziali e poi 5 agitazioni ogni minuto.
Stop di 60 secondi con 500ml acido acetico di Ars Imago in agitazione continua.
Ars Imago Fixer 750+150 per 6 minuti agitando 5 volte ogni 30 secondi

Lavaggio metodo Ilford 5+10+20 con acqua del rubinetto filtrata e lasciando la pellicola a bagno maria prima e dopo dei cicli di agitazioni.
Lavaggio finale di 3 minuti in demineralizzata (no imbimbente)
Asciugatura con pezzetta

1 Ilford HP5+ (120) Kodak Tmax developer (1+9)

Sviluppata Ilford HP5+ da 120, la pellicola e' stata scattata con la Mamiya 645 super alle cascatelle di Monte Gelato. L'esposizione e' stata presa per 400asa con l'esposimetro della Mamiya con modalita' misurazione pesata al centro. Tutti gli scatti sono stati fatti in bracketing 0 e +1

450ml di acqua del rubinetto e 50ml di Kodak Tmax developer, diluizione 1+9

15 minuti a 24 gradi (bagnomaria a 23 gradi, tempo di devchart per 500asa).
60 secondi di agitazioni iniziali e poi 5 agitazioni ogni minuto.

Stop di 60 secondi con 500ml acido acetico di Ars Imago in agitazione continua.

Ars Imago Fixer 500+100 per 5 minuti agitando ogni 30 secondi.

Lavaggio metodo Ilford 5+10+20 con acqua del rubinetto filtrata e lasciando la pellicola a bagno maria prima e dopo dei cicli di agitazioni.
Lavaggio finale di 3 minuti in demineralizzata (no imbimbente)
Asciugatura con pezzetta

lunedì 10 giugno 2019

1 Ilford HP5+ (120) Kodak Tmax developer (1+9)

Sviluppata Ilford HP5+ da 120, le pellicola e' stata scattata a 400 asa per provare la Yashica Mat 124g III in riva al lago di Bracciano. Alcuni ritratti ad Annarita e un selfie nel fotogramma finale.

450ml di acqua del rubinetto e 50ml di Kodak Tmax developer, diluizione 1+9

14 minuti a 24 gradi (bagnomaria a 23 gradi, tempo di devchart).
60 secondi di agitazioni iniziali e poi 5 agitazioni ogni minuto.

Stop di 60 secondi con 500ml acido acetico di Ars Imago in agitazione continua.

Ars Imago Fixer 500+100 per 5 minuti agitando ogni 30 secondi.

Lavaggio metodo Ilford 5+10+20 con acqua del rubinetto filtrata e lasciando la pellicola a bagno maria prima e dopo dei cicli di agitazioni.
Lavaggio finale di 3 minuti in demineralizzata (no imbimbente)
Asciugatura con pezzetta

mercoledì 29 maggio 2019

1 Ilford FP4+ (120) Kodak Tmax developer (1+9)

Sviluppata pellicola Ilford FP4+, scattata con la Yashica Mat 124g prendendo l'esposizione per 160 asa.

I primi fotogrammi scattati alla Caldara il giorno di Pasqua e i restanti sono lunghe esposizioni a Bumba Beach.

450ml di acqua del rubinetto e 50ml di Tmax Developer, diluizione 1+9

12,5 minuti a 24 gradi (bagnomaria a 25 gradi). Il tempo suggerito sarebbe stato 11 minuti, ma durante lo sviluppo la temperatura e' scesa a 23 gradi e quindi ho deciso di aumentare il tempo per compensare la mancanza di energia.

60 secondi di agitazioni iniziali e poi 2 agitazioni ogni minuto.
Stop di 60 secondi con 500ml acido acetico di Ars Imago in agitazione continua.
Ars Imago Fixer 750+150 per 6 minuti agitando 5 volte ogni 30 secondi

Lavaggio metodo Ilford 5+10+20 con acqua del rubinetto filtrata e lasciando la pellicola a bagno maria prima e dopo dei cicli di agitazioni.
Lavaggio finale di 3 minuti in demineralizzata (no imbimbente)
Asciugatura con pezzetta



















 

mercoledì 22 maggio 2019

3 lastre Ilford HP5+ (4x5) HC-110 1+63

Sviluppate 3 lastre 4x5 di Ilford HP5+ scattate con la pinhole al bosco di Manziana il giorno del Pinhole Day 2019. Ho esposto solo 3 lastre perche' pensavo di svilupparle con l'accessorio progettato da Manuel ma visto che i tempi vanno per le lunghe ho deciso di svilupparle col solito metodo.

Le lastre sono state sviluppate in tank AP/KAISER con il metodo "taco" usando 2 elastici colorati per ufficio su ciascuna lastra (gli elastici per capelli usati precedentemente avevano cominciato a lasciare tracce sulle lastre)

930ml di acqua del rubinetto e 15ml di HC-110, dilluizione 1+63 (circa :-)

11 minuti a 20 gradi (bagnomaria a 19 gradi, per la diluizione B Ilford suggerisce 5 minuti).

No Pre-bagno di 5 minuti

60 secondi di agitazioni iniziali e poi 5 agitazioni ogni minuto.

Stop di 60 secondi con 500ml acido acetico di Ars Imago in agitazione continua.

Ars Imago Fixer 800+150 per 6 minuti agitando 5 volte ogni 30 secondi.

Lavaggio metodo Ilford 5+10+20 con acqua del rubinetto filtrata e lasciando la pellicola a bagno maria prima e dopo dei cicli di agitazioni.

Lavaggio finale di 3 minuti in demineralizzata (no imbimbente), ho usato solo 500ml di demineralizzata agitando molto lentamente e continuamente

Asciugatura con pezzetta

(I negativi sembrano correttamente esposti e sviluppati. Sulle lastre non ci sono tracce lasciate dagli elastici)

 

 


mercoledì 15 maggio 2019

1 Rollei IR 400 (120) Kodak HC-110 diluizione e (1+50)

Sviluppata pellicola Rollei IR 400, scattata con la Yashica Mat 124g.

I primi 10 fotogrammi sono stati scattati a Macchiatonda un bella giornata di sole al mattino e il filtro Rokinon IR720 di Padesig, alcuni fotogrammi e' stato aggiunto un filtro ND16 per effettuare delle lunghe esposizioni marine (2 filtri non vignettano!) . L'esposizione col filtro Rokinon montato e' stata presa come se la pellicola fosse una 6 asa.

Gli ultimi 2 fotogrammi sono stati scattati alla caldara il giorno di pasqua, il cielo era molto coperto e c'era un basso contrasto, inutile ricercare l'effetto infrarosso. Non e' stato utilizzato nessun filtro e l'esposizione e' stata presa come se la pellicola fosse 400 asa (questi 2 fotogrammi risultano pesantemente sotto esposti, molto probabilmente senza filtro la pellicola deve essere esposta come se fosse 100asa)

Il precedente sviluppo in hc-110 coi tempi del bugiardino (5 min in hc-110 B) ha fornito dei negativi molto contrastati, questa volta sviluppero' in diluizione 1+50 per 6,5 minuti comodi agitando 2 volte ogni minuto)

500ml di acqua del rubinetto e 10ml di HC-110, diluizione 1+50

6,5 minuti a 20 gradi (bagnomaria a 19 gradi).

30 secondi di agitazioni iniziali e poi 2 agitazioni ogni minuto.
Stop di 60 secondi con 500ml acido acetico di Ars Imago in agitazione continua.
Ars Imago Fixer 750+150 per 6 minuti agitando 5 volte ogni 30 secondi

Lavaggio metodo Ilford 5+10+20 con acqua del rubinetto filtrata e lasciando la pellicola a bagno maria prima e dopo dei cicli di agitazioni.
Lavaggio finale di 3 minuti in demineralizzata (no imbimbente)
Asciugatura con pezzetta

(i negativi sono poco contrastati e sovraesposti, e' complicato ottenere dei neri in fase di stampa. La prossima volta esporre di meno e sviluppare di piu')


lunedì 13 maggio 2019

1 Adox Silvermax (35mm) Silvermax Developer

Sviluppata Adox Silvermax, le pellicola e' stata scattata con la Nikon FM e il Nikkor 28mm F/2.8 ais e il Nikkor 55mm f/3.5... Si tratta di esposizioni di 1 o 2 secondi effettutate alle cascatelle di Cerveteri.

Ho usato meta' sviluppo Adox Silvermax vecchio e meta' di quello nuovo, 6ml di uno e 6ml dell'altro. Ho usato 350ml di acqua invece che 348ml.

350ml di acqua del rubinetto e 12ml di Silvermax Developer, diluizione 1+29

9 minuti (precisi) a 20 gradi (bagnomaria a 19 gradi, il bugiardino Adox indica 11 minuti, lo sviluppo precedente ha fornito negativi che sembrano troppo contrastati)

60 secondi di agitazioni iniziali e poi 2 lente agitazioni ogni minuto.
Stop di 60 secondi con 500ml acido acetico di Ars Imago in agitazione continua.
Ars Imago Fixer 500+100 per 5 minuti agitando 2 volte ogni 30 secondi.

Lavaggio metodo Ilford 5+10+15+20 con acqua del rubinetto filtrata e lasciando la pellicola a bagno prima e dopo i cicli di agitazioni.
Lavaggio finale di 3 minuti in demineralizzata (no imbimbente)
Asciugatura senza pezzetta

(I negativi sno poco contrastati ma non e' stata sfruttata tutta la sensibilita' della pellicola, le ombre sono troppo chiuse. Ho provato a stampare qualche fotogramma ma il negativo non va' bene)

lunedì 6 maggio 2019

1 Adox Silvermax (35mm) Silvermax Developer

Sviluppata Adox Silvermax, le pellicola e' stata scattata con la Nikon FM e il Nikkor 28mm F/2.8 ais e il Nikkor 55mm f/3.5... I primi fotogrammi ad Ostia Antica con il filtro giallo montato, gli ultimi fotogrammi alle cascatelle di Cerveteri.

Ho usato meta' sviluppo Adox Silvermax vecchio e meta' di quello nuovo, 6ml di uno e 6ml dell'altro. Ho usato 340ml di acqua invece che 348ml.

340ml di acqua del rubinetto e 12ml di Silvermax Developer, diluizione 1+29

11 minuti (comodi) a 20 gradi (bagnomaria a 19 gradi, come indicato sul bugiardino Adox)

60 secondi di agitazioni iniziali e poi 2 lente agitazioni ogni minuto.
Stop di 60 secondi con 500ml acido acetico di Ars Imago in agitazione continua.
Ars Imago Fixer 500+100 per 5 minuti agitando 2 volte ogni 30 secondi.

Lavaggio metodo Ilford 5+10+15+20 con acqua del rubinetto filtrata e lasciando la pellicola a bagno prima e dopo i cicli di agitazioni.
Lavaggio finale di 3 minuti in demineralizzata (no imbimbente)
Asciugatura senza pezzetta

(I negativi sembrano leggermente piu' contrastati degli sviluppi precedenti, da verificare in stampa se sono facilmente stampabili come i precedenti. Aggiornamento del 14/05/2019: i negativi hanno le alte luci bruciate, ho pure provato a sviluppare per 2 minuti in meno ma i negativi non sono comunque facilmente stampabili) 

venerdì 3 maggio 2019

Preparati stop e fix

Preparati con acqua minerale naturale e filtrati stop e fix.

530 ml di Stop
Ars imago stop 1+30 = 20 ml + 530 ml (acqua fino a riempire la bottiglietta da mezzo litro)

900 ml di Fix
Ars Imago Fixer = 150 ml + 750 ml

giovedì 2 maggio 2019

Acquistata bottiglia da 100ml di sviluppo Adox Silvermax

La confezione riporta come data di preparazione 12 febbraio 2019. La confezione precedente non riportava la data di preparazione ma aveva cambiato colore, ho deciso che i prossimi sviluppi li faro' usando meta' del vecchio sviluppo e meta' i quello nuovo.



Diluizioni Adox Silvermax Developer


giovedì 18 aprile 2019

Viradon Session

Virate 3 stampe ottenute da negativi IR, molto contrastate, su carta Ilford FB Classic 24x30cm sviluppate in Tetenal Eukobrom 1+7
.
Preparata soluzione di lavoro 1+200 (5 ml di viradon in 1 litro di acqua), il viradon e' vecchissimo, aperto anni fa' e ne e' rimasto pochissimo sul fondo della bottiglia...

Le stampe NON sono state ammorbidite in acqua, sono state immerse nel viradon da asciutte.

Le stampe sono state virate singolarmente in bacinella per 3 minuti in agitazione costante, subito dopo lavate in bacinella con una "doccetta" per 3 minuti. Successivamente sono state lavate tutte insieme per circa 40 minuti.(tutte e 3 nella bacinella contemporaneamente)

Alla fine del lavaggio i mezzi toni erano diventati color cioccolato, i neri e i bianchi non erano stati virati. Devo ancora vedere le stampe da asciutte se hanno continuato a virare cambiando colore anche ai neri e ai bianchi.